Resuscitare MacBook Pro

Il vecchio MacBook Pro di mia moglie é schiattato…
Nel senso che non si accende più, o meglio… si accende, ma poi durante il loading dopo il gong si spegne di colpo.

E’ un MacBook Pro 13″ Early 2011 (quindi non proprio nuovissimo, ma nemmeno così vecchio) la cosa interessante é che supporta ufficialmente fino a Mac OS X High Sierra, leggendo in giro ho visto che tanti hanno avuto alcuni problemini.
Dunque ho pensato di partire con una versione un pelo più vecchia (El Capitan) e magari poi con più calma con High Sierra, quindi perché non provare ad aggiornarlo e vedere se riparte?

A me dispiace sempre buttar via cose che possono ancora funzionare, quindi ho deciso di perderci un po’ di tempo per provare a sistemarlo…

Ho fatto subito una prova d’avvio tenendo premuto option (per vedere i dischi avviabili), e mi sono accorto che il disco di avvio, invece di chiamarsi col solito nome, ora si chiama EFI Boot.


Andando a spulciare il web, ho scoperto che questo cambiamento di nome può verificarsi se per un qualche motivo X si rovina la partizione di avvio e ciò può essere un indicatore del problema.
Quindi é un problema software e non hardware, e questo mi da un minimo di speranza che sia resuscitabile (per l’ennesima volta, visto che sono anni che lo rianimo per un motivo o per l’altro).

One Response

Lascia un commento

Back to Top